lunedì 15 aprile 2013

I Quartetti di Beethoven e il Quartetto Italiano

Il Quartetto Italiano che esegue tutti i quartetti di Beethoven!
Per me un'esperienza d'ascolto che dura da 45 anni che ha avuto come culmine il concerto alla Scala del 26 marzo 1977, giorno del 150° anniversario della morte di Beethoven. In quella occasione eseguirono il quartetto in la minore op. 132. Un ricordo e un'emozione indelebili.
La musica più grande di Beethoven ai massimi livelli esecutivi, per me insuperati.
(Per fortuna il video è indicizzato con l'inizio di ogni quartetto)
Un'esperienza d'ascolto assolutamente INDISPENSABILE di uno tra i più grandi vertici musicali di tutti i tempi.

3 commenti:

  1. Che bel regalo!!! Grazie per la segnalazione! E, naturalmente, aspetto una recensione del concerto della Argerich. Come sta la vecchia leonessa? Bisous.

    RispondiElimina
  2. Ne ho scritto un po' brevemente, lo ammetto, nel post qui sotto. Comunque ho visto la Argerich in forma smagliante. Ha suonato divinamente con un'intesa con Abbado perfetta che nasce da un'antica amicizia, e lo si vede anche solo da come entrano ed escono di scena tenendosi a braccetto come due vecchi amanti. Per il resto ho scritto poco perché ho trovato molto difficile farlo. Avrei dovuto citare, partitura alla mano, troppi passaggi, come erano stati risolti, certi incroci, ad esempio, tra i pizzicati dei violoncelli e il clarinetto nel secondo movimento, o come è stato fatto il pianissimo dell'esposizione del primo tema del primo movimento e come il violoncello nella ripresa ha fatto il controcanto, ecc. ecc. In poche parole si doveva essere lì a sentire e basta. Ciao!

    RispondiElimina
  3. Parbleu, non avevo letto il post!

    RispondiElimina